Design Studio Garcia Cumini.

 

La ricerca di un’eleganza sobria e contemporanea è la chiave di lettura della sedia Pipe, che transcodifica un oggetto di tradizione antichissima, la pipa, che nell’immaginario collettivo è simbolo di ricercatezza, di attitudine riflessiva ma anche di una socialità colta e aggregante e di una capacità di assaporare la vita lentamente, traendo appagamento da ciò che è bello.

Una simbologia che il duo Garcìa – Cumini richiama attraverso la forma sinuosa del progetto e la nobiltà della materia in cui è realizzato, il legno massello di faggio. Il rimando evocativo più immediato è però l’anello che separa e unisce la gamba posteriore della seduta all’elemento che sale a sostenerne lo schienale. Un segno di forte valore decorativo e identitario che in Pipe assolve anche un’importante funzione strutturale e sottolinea una giunzione che è frutto di una ricerca tecnologica audace.

“A volte l’ispirazione nasce da un piccolo dettaglio attorno a cui prende corpo una forma – spiega Cinzia Cumini -. Per Pipe è stato così. L’intero progetto va però letto come anello di congiunzione tra rispetto per il passato e la tradizione e spinta all’innovazione. Pipe esalta l’artigianalità e la manualità nella lavorazione del legno ma segna il raggiungimento di nuovi traguardi, resi possibili dal processo di industrializzazione e dal filone di ricerca aperto da Piaval per indagare nuovi confini di resistenza e duttilità del legno, materia che l’azienda plasma da ormai un secolo attraverso un ciclo di lavorazione totalmente interno.”

Pipe esprime un’evoluzione formale anche nella totale assenza di traversi, scelta che imprime alla sedia una grande leggerezza formale e un’apparente semplicità compensata da un accorgimento tecnologico, celato nella struttura della seduta imbottita, che ne garantisce la solidità. O ancora nell’essenzialità dello schienale, che disegna una morbida curva ed è al contempo confortevole, avvolgente e resistente. Manifesto di uno “slow design” che rappresenta la cifra progettuale dello studio Garcìa Cumini, al pari di una buona pipa destinata a durare tutta la vita, Pipe è progetto colto e di grande coerenza formale, espressione di un’eleganza sobria e senza tempo.

La sedia è proposta in una raffinata gamma di essenze con anello di giunzione a contrasto. La seduta è caratterizzata da una sapiente imbottitura che favorisce la corretta dissipazione del peso corporeo ed è rivestita in tessuto o pelle, secondo un processo sartoriale che si contraddistingue per la cultura del dettaglio e la qualità dei materiali. Come tutti i modelli Piaval, Pipe è personalizzabile in un’infinita possibilità di combinazioni, per rispondere alle specificità del progetto contract.

Scopri tutti i modelli